Melanzutto – Ricetta tratta da What I Eat In a Day n. 3

Melanzutto

ATTREZZATURA

Mandolina

Scolapasta

INGREDIENTI

1 melanzana lunga del tipo Bellezza Nera

-Per la pressatura:

Sale marino integrale grosso

-Per la marinatura:

Succo di mezza rapa rossa

Succo di 6 limoni

PREPARAZIONE

Priva la melanzana della buccia e con la mandolina tagliala per lungo a fette sottili.

Metti le fette di melanzana a bagno con acqua e aceto di mele per cinque minuti.

-Pressatura:

Cospargi le fette di melanzane con  il sale grosso e mettile a scolare  nello scolapasta per 10 minuti circa, pressandole con peso, in modo da favorire il flusso del liquido di vegetazione, amaro per via della solanina.

-Marinatura:

Marina le melanzane nel succo di limone e rapa rossa per 1 notte. Disponi le fette in un contenitore in modo che siano completamente immerse. Se hai modo, gira le melanzane almeno una volta, in modo che si impregnino bene di succo.

-Finitura:

Strizza bene le melanzane dal liquido della marinatura.

Hai ottenuto il Melanzutto che potrai usare anche per farcire appetitosi tramezzini o gustare al naturale con l’insalata.

*Melanzane

Le m. sono ricche di vitamina A, quasi tutte le vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5, B6), vitamina C, vitamina K, ma contengono anche la solanina (alcaloide glicosidico tossico) che si concentra soprattutto nelle foglie e nei fusti e, in piccole dosi, nel frutto, soprattutto nella buccia, per questa ragione è sconsigliabile mangiarle crude al naturale. Nel raw food, per consumare melanzane e non rinunciare alle loro proprietà, si usano melanzane mature lavorate con due tecniche volte a ridurre sensibilmente, come nella cottura, la solanina, vale a dire la marinatura e l’essiccazione. Entrambe le tecniche possono essere precedute dalla spurgatura del liquido: le melanzane si cospargono di sale e si lasciano in uno scolapasta con sopra un peso per una decina di ore, affinché cedano il loro liquido. A quel punto si può decidere di marinarle o di essiccarle. Per un maggiore scrupolo le melanzane si possono privare della buccia, ciò che vale anche per la cucina cotta.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*